Pasqua a Napoli, la ricetta del Casatiello

Il casatiello è un tipico rustico napoletano che viene preparato in concomitanza con la Pasqua. Le origini di questa ricetta sono davvero antichissime, se ne ha traccia già nella Napoli greca. 

Il nome casatiello però è di origine latina, per la precisione deriva da caseus (formaggio), che in napoletano diventa caso. 

Il richiamo alla religione cattolica è realizzato attraverso la forma del rustico: viene fatto a ciambella e poi decorato con delle uova disposte lungo il bordo, in modo da simboleggiare la corona di spine del Cristo. 

La ricetta del casatiello

Oltre ad essere fondamentali per il riferimento biblico, le uova costituiscono anche la grande differenza tra casatiello e tortano, altro rustico napoletano. Quest’ultimo presenta le uova sode all’interno dell’impasto, mentre il casatiello prevede che le uova siano per l’appunto disposte intere sopra l’impasto. 

 

 

Ingredienti

  • 500 gr di farina
  • 50 gr di strutto
  • 200 gr di provolone
  • 100 gr di salame tipo Napoli a dadini
  • 100 gr di prosciutto cotto a dadini
  • 100 gr di pecorino grattugiato
  • 25 gr di lievito di birra
  • 100 ml di latte
  • acqua qb
  • sale qb
  • pepe qb
  • 5 uova come decorazione
 
Tempo di preparazione: 30 minuti
Tempo di cottura: 50 minuti
Tempo di lievitazione: 120 minuti

Procedimento:

  1. Per procedere con la ricetta del casatiello fate sciogliere il lievito di birra nel latte tiepido.

    Disponete la farina a fontana e aggiungete al centro il lievito sciolto nel latte, lo strutto, il sale, il pepe e l’acqua per l’impasto (circa un bicchiere).

  2. Lavorate l’impasto fino ad ottenere una pasta morbida. Copritela e lasciatela lievitare per circa due ore in un luogo caldo.
  3. Quando l’impasto avrà raddoppiato il suo volume toglietene una pallina e mettetela da parte. Vi servirà per fissare le uova in fase di decorazione. Stendete nel frattempo l’impasto dandogli una forma rettangolare.
  4. Ricoprite la sfoglia stesa con il salame, il prosciutto cotto e il formaggio a dadini. Spolverate con il pecorino e arrotolate la pasta nel senso della lunghezza dandogli la forma di un salame. Disponetela quindi in uno stampo da ciambellone ben oliato unendo le due estremità. Coprite nuovamente con un panno e fate lievitare altre 2 ore.
  5. A questo punto dopo aver pulito bene le uova (aiutatevi con uno spazzolino) disponetele sulla superficie del casatiello e fissatele ognuna con due striscette di pasta a croce. Cuocete in forno preriscaldato a 180 °C per circa 50 minuti.

Share:

Condividi su facebook
Condividi su twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Social Media

Le più popolari

Resta in contatto

Sottoscriv la newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.

Categorie

On Key

Articoli Correlati

Spaghetti alla Nerano, la ricetta

La ricetta degli spaghetti alla Nerano racchiude storia e sapori della costiera amalfitana. Spaghetti, formaggio e zucchine, pochi elementi che sanno però dare, insieme al

resta in contatto

ci piacerebbe avere il tuo parere sulla tua esperienza finora